Circo PattaPouf

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Circo PattaPouf

Una piccola grande storia raccontata da una splendida voce fuoricampo. Garbo, amore e fantasia sono gli ingredienti di questo racconto originale, che incanta per l’archetipico profumo di una sera di favole raccontate dai nonni.

Eppure in scena sono chiamati i sentimenti di tutti i noi, grandi e piccoli che vanno camminando per le vie di questa strana vicenda chiamata vita.

Anais, l’acrobata che soffre l’altitudine, Colette, la clown eterea che ha paura dell’amore, Augustina detta Tina, la clown pasticciona e amabile che però non riesce a nascondere un poco di umana invidia e rancore e Biagio, l’uomo forzuto che vorrebbe tanto conquistare il suo amore, ma che deve scoprire suo malgrado che i suoi soli muscoli non basteranno.

Questo racconto fa l’occhiolino a tutti i grandi brani che siano mai stati ascoltati, dal Mago di Oz al Piccolo Principe e l’aria pre-natalizia richiama la bimba trasognante dello Schiaccianoci.

Bravissimi i protagonisti Camilla, Elisa, Mirco e Simona, in rigoroso ordine alfabetico. Ognuno delle loro movenze ha riempito lo spazio circense con grazia e perfezione, con misurata presenza cautelandosi a vicenda, per poi supportarsi in abbracci, talvolta di soli timide dita, talvolta con presa sicura di mani forti.

E come non innamorarsi perdutamente del piccolo Giona, che da bimbo sognante e sorridente diventerà il direttore del circo PattaPouf, dispotico e duro per poi sciogliersi in un ringraziamento finale.

Questa rappresentazione rimarrà per sempre una chicca commovente nella storia del Circo VolaVoilà.

Grazie Annapaola Lorenzi grazie Giulia Ogrizek.

Aspettiamo tutti già il secondo capitolo del Circo PattaPouf.

Ecco la galleria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *